Storie | #StorieDalGiro

Abbiamo una storia
e delle storie da raccontare

“Sono campione italiano junior di Mountain Bike e tra 3 settimane spero di riconfermarmi. Spero di diventare un professionista prima o poi, magari anche in strada visto che Sagan ha cominciato da lì. Con gli impegni degli allenamenti a scuola si cerca di andare avanti. Anche quest’anno sono stato promosso senza essere rimandato, quindi fin qui va bene.”

Condividi questa storia

“Stamattina ho finito di lavorare verso le 11 e poi con la famiglia sono venuto verso la montagna. Mia moglie mi ha scaricato qui sotto e ho fatto la salita in bici. Bellissima. Adesso prendo il sole e aspetto che arrivino.”

Condividi questa storia

“Noi siamo tutti amici e il nostro gruppo si chiama “La Tana del Lupo”, ci lega la passione per la bici e in settimana ci riuniamo per fare delle uscite tutti insieme. Ce n’è di tutte le discipline, dallo stradista al discesista al cross-country. Anche chi va in graziella.”

Condividi questa storia

“Faccio la quarta superiore ma oggi la scuola è chiusa perché non si poteva circolare in città. Comunque io sarei venuto lo stesso a vedere la tappa, non potevo perderla!” 

Condividi questa storia

“Arrivo da Torino in bici, sono partito alle 8.45, ho incontrato un amico e siamo arrivati da poco. Una volta la facevamo in bici, adesso la facciamo a piedi.”

Condividi questa storia

“Noi abitiamo in una frazione proprio sotto al GPM. Qui abbiamo visto passare anche il Tour de France ma arrivavano in senso inverso, questo versante è il più duro. Qui nei boschi è bello passeggiare e se non c’è tutta questa gente si possono incontrare cervi, caprioli e ultimamente anche i lupi, ma non sono pericolosi per l’uomo. Oggi stiamo a vedere chi farà il lupo sulla salita.” 

Condividi questa storia

“La salita è tosta, secondo me qui non arrivano tutti assieme, arriva un gruppetto. Mi piace il ciclismo, non lo pratico tanto a causa del lavoro ma tra poco vado in pensione e magari riuscirò a dedicarmi di più alla bicicletta.“ 

Condividi questa storia

“Sono qui da sola e vengo da Varese, era la tappa di montagna più vicina a casa mia. La passione me l’ha trasmetta mio padre che correva in bici da giovane. L’ho fatta tutta in bici, fermandomi quattro volte. Alla prima pausa ho mangiato anche un uovo per darmi la carica alla vecchia maniera. C’erano delle rampe terribili ma non ho fatto un passo a piedi, ho pedalato fin qui, così posso capire lo sforzo che fanno i ciclisti.”

Condividi questa storia

“Saranno 15 anni che vengo a vedere il giro anche se ho sempre giocato a calcio, invece lui va a tutte le pedalate ciclostoriche con vecchie bici restaurate. Ci divertiamo a vedere i corridori e adesso andiamo a prenderci una birra.”

Condividi questa storia