Storie | #StorieDalGiro

Abbiamo una storia
e delle storie da raccontare

“Facevo l’arbitro. Sono salito sulla bicicletta da corsa perché in campo mi dicevano di darmi all’ippica o alla bici da corsa. Ho scelto la seconda.” 

Condividi questa storia

“Nibali è uno di quei corridori che mi piacciono davvero parecchio perché ha un qualcosa che mi attrae da sempre: quel suo modo molto “hidalgo” di intendere la propria professione. Un modo coraggioso e sfrontato di affrontare la corsa. Vincenzo è uno che osa, non conta mai le pedalate, difficilmente sfrutta la scia degli avversari, ma ama prendere il vento in faccia. Questa cosa, da sempre, mi piace.”
Ennio Doris

Condividi questa storia

“Ho iniziato ad andare in bici grazie a lui”

Condividi questa storia

Sulla strada del Pordoi ci sono anche gli indiani!

Condividi questa storia

“Siamo a 500mt dallo scollinamento e speriamo di vedere Nibali davanti!” 

Condividi questa storia

“Sono 40 anni che seguo il Giro d’Italia e tra tutti i campioni quello che mi piace ricordare con più affetto è Zilioli, forse perché è torinese come me. Me lo ricordo bene perché da allievo e dilettante ho corso anch’io, poi ho scelto un’altra strada perché a forza di veder le schiene mi sono stufato e ho preferito arrivare in cima alle salite prima di loro, per vederli passare.” 

Condividi questa storia